Il filo rosso. Laboratorio di scrittura autobiografica

Come si racconta una scena?
Dove si annida il senso della storia?
Quale immagine racchiude in sè il cuore della nostra vicenda?
Cos’è che rende un personaggio credibile, vivo?
Cos’è la parabola del protagonista?
Qual è il rapporto tra le parole e le azioni?

10 febbraio – 30 marzo

Un’esperienza laboratoriale che fonde l’approccio d’aiuto allo storytelling.
Scrivere di sé è sempre un modo per rintracciare un filo rosso nella propria esperienza di vita.
Per alcune persone questo filo è confuso, o invisibile, altre volte smarrito o aggrovigliato.
Gli esercizi di scrittura di questo corso conducono a concentrarsi su ciò che è essenziale nei propri ricordi, a mettere ordine e a definire i contorni del proprio vissuto.
Il corso è gestito da una psicoterapeuta, Luciana Maniaci, e da un editor, Francesco d’Amore. Entrambi sono diplomati al master di scrittura Scuola Holden di Torino e insieme formano una compagnia teatrale, Maniaci d’Amore Teatro (Premio della Critica 2018), che da anni lavora attorno alla nuova drammaturgia.
Quello che nascerà è una cosa a metà tra una fucina creativa e un gruppo psicologico focalizzato sull’empowerment, la conquista della consapevolezza di sè, delle proprie scelte e delle proprie azioni.<
A partire da domande semplici (“Qual è la prima cosa che ricordi?”; “Racconta un luogo che parla di te”; “Racconta un’avventura a lieto fine che ti è accaduta”) si arriverà a parlare di sé facilitati da una domanda neutra che stimoli a condividere con gli altri esperienze e ricordi.
I partecipanti verranno aiutati nella stesura del loro pensiero, avvalendosi delle tecniche dello storytelling. Saranno queste, da una parte a migliorare la nostra qualità di narratori, e dall’altra a facilitare la ricostruzione della nostra storia e dunque della nostra identità.

Ma non ci limiteremo a scrivere. Nella parte finale del laboratorio è previsto un momento di restituzione biblioterapica. I conduttori del gruppo infatti proporranno letture mirate di alcuni maestri della letteratura, con l’obiettivo di mettere in connessione le nostre esperienze affettive con quelle degli scrittori che hanno saputo parlare di quel dolore o di quella gioia. Leggendo i grandi della letteratura capiremo quanto sia importante e salvifica la narrazione di sé. Il particolare diventa universale e dunque condiviso e condivisibile.

Così, scrivendo, leggendo, confrontandoci, alla fine del nostro percorso potremmo dire di aver maneggiato, almeno per un po’, lo strumento prezioso della parola, facendone un nostro alleato nella ricerca della bellezza, della nostra forza identitaria e della nostra connessione con gli altri e col mondo.

Laboratorio di scrittura creativa a cura di Maniaci D’Amore
Luciana Maniaci (psicoterapeuta)
Francesco D’Amore (dottore in Lettere Moderne e editor)
Docenti di scrittura alla Scuola Holden di Torino

FOYER DEL TEATRO FONTANA
INCONTRI
Lunedì 10 febbraio
Lunedì 24 febbraio
Lunedì 9 marzo
Lunedì 23 marzo
Lunedì 30 marzo
Dalle ore 18.30 alle ore 20.30
Serata finale in data da definire

PARTECIPANTI
Il corso è rivolto ad un massimo di 18 partecipanti dai 18 anni in su

ISCRIZIONI
Entro il 31 gennaio
biglietteria@teatrofontana.it
tel. 02.69015733
Costo 230 euro

Condivi sul tuo Social preferito

0 comments on “Il filo rosso. Laboratorio di scrittura autobiografica

Leave Comment