• Current

da Mercoledì, 21 Marzo 2018 a Domenica, 25 Marzo 2018

CORIOLANO

  • PRODUZIONE CENTRO TEATRALE MAMIMÒ CON IL SOSTEGNO DI FONDAZIONE I TEATRI

    DI WILLIAM SHAKESPEARE

    ADATTAMENTO E REGIA MARCO PLINI

    CON MARCO MACCIERI

    E CON  LUCA CATTANI, GIUSTO CUCCHIARINI, CECILIA DI DONATOMARCO MERZI, VALERIA PERDONÒ,

    AIUTO REGIA THEA DELLAVALLE, ANGELA RUOZZI

    DISEGNO LUCI FABIO BOZZETTA

    COSTUMI NUVIA VALESTRI

    VIDEO EDITING SAMUELE HUYNH HONG SON

    LIVE SHOOTING ALESSIO COSA

    I COSTUMI DEI SENATORI ROMANI SONO ABITI LUIGI BIANCHI SARTORIA – MANTOVA

     

L'ultima tragedia di Shakespeare, datata 1607, è ambientata nella produzione MAMIMÒ in un futuro dark e racconta l'avvincente storia del generale Caio Marzo detto Coriolano.

Allevato a pane e sangue (sua madre Volumnia ricorda con orgoglio di averlo mandato a combattere già da ragazzino), educato in nome della non contrattabilità del proprio valore, egli ha pur bisogno, per continuare a funzionare, di definirsi - e di misurarsi - contro qualcosa. In questa dialettica continua, che non trova soluzione ma che chiede allo spettatore di prendere posizione, i punti di vista si alternano attorno a tre poli principali: Coriolano, il popolo e i politici. Coriolano è nemico del popolo, vorrebbe eliminare i suoi rappresentanti, propone un modello autoritario e oligarchico. Vero. Coriolano è un eroe, con la sua bravura in battaglia ha salvato Roma. Vero. Coriolano è sempre coerente con i suoi valori. Vero. Ne condividiamo i valori? Ne apprezziamo la coerenza? Possiamo apprezzarne la coerenza anche se disprezziamo i suoi valori? Il popolo è una massa manipolabile e non è disposto a sacrificarsi per lo stato. Vero. Il popolo non ha ricevuto istruzione, ha bisogno di una guida, è mosso da necessità concrete. Vero. Il popolo lotta per un diritto. Vero. Riconosciamo i diritti del popolo? Riconosciamo i suoi bisogni? Ci riconosciamo nella sua incoerenza? Ovvero possiamo riconoscere tali diritti anche se ne condanniamo l’incoerenza?

 

Venerdì 23 Marzo continuano gli incontri di FUORI TEMPO MASSIMO con il critico Renzo Francabandera e la professoressa Michela Mastroianni. Vi aspettiamo a teatro alle ore 19.00 per l'incontro con la compagnia! Ingresso libero

ORARI

MERCOLEDI, GIOVEDI, VENERDI e SABATO20:30

DOMENICA16:00

  • Prezzi

    INTERO  € 19,00

    INTERO GIOVEDì SERA  € 15,00

    RIDOTTO*

    CONVENZIONATI  € 14,00

    RIDOTTO**

    OVER 65/ UNDER 14 € 9,50

    DANZA E JAZZ  € 15 

    prevendita e prenotazione  € 1,00

     

    GRUPPI SCUOLA € 9,00

    Minimo 10 studenti. Prevendita e prenotazione non applicate